Area Giovani

La nostra Cooperativa nasce da dei giovani che sono stati protagonisti attivi nei propri territori. Pertanto la nostra cooperativa si sente molto coinvolta nella progettualità “per” e soprattutto “con” i giovani. Fin dall’inizio ha proposto progetti innovativi, di progettazione partecipata e di aggregazione in ambito musicale. I progetti “con” e “per” i giovani si possono definire progetti di Comunità non terminano con la conclusione di un progetto ma si auto-alimentano.

La Cooperativa Hermete progetta e gestisce Centri di Aggregazione Giovanile, Informagiovani e Informalavoro, Progetti di Animazione di strada e l’organizzazione eventi giovanili.

L'Hermete è stata protagonista della nascita del Progetto Altrisounds che ha visto nascere l'Associazione omonima e il VALPOLICELLA SOUNDPARK.

Progetti Area Giovani

  • Centri di Aggregazione Giovanile

    I CAG sono spazi di che rispondono alle esigenze di aggregazione dei giovani L’obiettivo di uno spazio di aggregazione è quello si rispondere all’esigenza dei ragazzi di trovarsi in uno “spazio neutro” dove sperimentare relazioni, nuovi progetti e attività. Il centro di aggregazione è uno strumento che il ragazzo può sfruttare nel proporre attività o semplicemente fruirne. All’interno del Centro è importante trovare figure professionali con cui confrontarsi e a cui proporre le proprie idee e progetti. Il Centro è un riferimento per alcuni ragazzi e deve essere sempre aperto ad incontrane altri. Il Centro è un punto di partenza per nuovi progetti.

  • Informagiovani

    La nostra cooperativa dispone di competenze per la gestione e la progettazione di Informagiovani e di Informalavoro. I nostri operatori si pongono come principale obiettivo la costruzione di una rete territoriale mettendo in collegamento il giovane con le realtà circostanti.

    L’obiettivo dell’Informagiovani è di essere uno strumento a favore dei giovani per la ricerca di informazioni che li riguardano, dal lavoro al tempo libero, alla possibilità di viaggiare e studiare all’estero.

  • Animazione di Strada

    L’Hermete elabora e gestisce progetti di Animazione di strada e di comunità. L’animazione di strada cerca di rispondere alle necessità e ai bisogni dei giovani promuovendo l’ incontro tra i gruppi adolescenziali in reciproco rapporto ma anche in relazione alla comunità di appartenenza e ad altre realtà sociali informali e istituzionali del territorio.

    Attenta alle esigenze dei singoli e delle compagnie giovanili, l’animazione mira a promuovere un benessere sociale e a valorizzare la partecipazione attiva e responsabile dei ragazzi e delle ragazze in esperienze aggregative. Cerca di promuovere l’agio, prevenendo di fatto condizioni di disagio.

  • Metodologia del progetto

    L’ “educativa di strada” è intesa come presenza dell’animatore nei luoghi dove i ragazzi e le ragazze si incontrano durante il tempo libero o come affiancamento ai gruppi formali ed informali nel loro percorso di crescita. L’intenzionalità pedagogica cerca di favorire la partecipazione attiva attraverso l’incontro, il dialogo e la micro-progettualità come fonte di formazione umana e come sviluppo delle capacità di relazione positive nella ricerca di soddisfazione dei propri bisogni ed esigenze.

    Esperienze che possono rivelarsi punti di partenza, di riferimento e testimonianza per altri soggetti del territorio nonché l’emersione di una cultura giovanile attiva, partecipe e responsabile.

    Il presente progetto vuole proporre una metodologia di intervento che attraverso la promozione dell’agio vada a prevenire le forme di disagio latente che spesso sfociano in atteggiamenti devianti. Per fare ciò è fondamentale fornire, alla coppia di animatori di strada, che saranno giovani del territorio, le opportune competenze attraverso un corso di formazione e un accompagnamento formativo degli animatori durante tutto il percorso lavorativo.

  • Organizzazione di eventi

    La nostra cooperativa nell’organizzazione di eventi legati al mondo giovanile da rilievo più al processo di sviluppo, autonomia e di responsabilizzazione dei ragazzi, che all’evento in sé. Nell’azione esplicita dell’organizzazione di un evento o di una manifestazione, ci cela sempre un’azione educativa implicita, non detta, quale la promozione del protagonismo degli organizzatori e la loro responsabilizzazione.

    Gli eventi nascono sempre da una richiesta o da un bisogno dei ragazzi.

Informazioni aggiuntive